INTELLIGENZA EMOTIVA

INTELLIGENZA EMOTIVA


AUTOCONSAPEVOLEZZA – EMPATIA – GESTIONE EMOTIVA – PENSIERO FLESSIBILE – RESILIENZA

L'intelligenza emotiva

L’Intelligenza Emotiva è un termine ideato dallo scrittore e psicologo americano, Daniel Goleman, per diffondere i concetti espressi nel suo libro Intelligenza Emotiva – Best-Seller 1995. Il lavoro si deve ai due neuroscienziati Peter Salovey e JohnMayer. L’IE è fondata su alcune competenze specifiche che ognuno di noi possiede, può allenare e migliorare.

Le Neuroscienze hanno dimostrato che il nostro cervello è in continua evoluzione e che possiamo apprendere per tutta la durata della nostra vita.  

Attraverso il miglioramento di specifiche competenze socio-emotive possiamo vivere più felici e in buona relazione con gli altri.

Se Opportunamente sviluppata, l’Intelligenza Emotiva permette a tutti di condurre una vita migliore.

Incrementare la propria IE significa

unire alla dimensione fredda del calcolo logico razionale,

la dimensione Socio-Emotiva-Relazionale

Quali implicazioni ha questa scoperta?

Per decenni si è attribuito il successo delle persone al Quoziente Intellettivo e alla loro capacità critica, misurabile con test.

Negli ultimi decenni si è scoperta l’esistenza di altre competenze chiave che possono favorire il successo in ogni campo dell’esistenza. Dal campo relazionale, al campo del lavoro, a quello educativo e nella formazione scolastica ecc.

La cosa eclatante è dovuta al fatto che si è compreso che la stessa razionalità sottostà alla capacità di auto-regolazione emotiva, e ne è influenzata. Senza negare l’importanza fondamentale dell’intelligenza classica, sappiamo che esistono altre competenze chiave che ognuno può allenare e incrementare.

Perché è importante incrementarla?

Perché influenza direttamente i nostri risultati:

  • Il 54% della performance individuale ed aziendale è determinata dall’Intelligenza Emotiva
  • Due terzi dei cambiamenti organizzativi falliscono perché non si gestiscono gli impatti emotivi.
  • Il Clima Organizzativo predice il 47% del servizio alla clientela. Il 27.8% della produttività e il 43,4% della capacità di trattenere le persone di talento in azienda.
  • I lavoratori ritengono che l’azienda utilizzi solo il 30% delle loro capacità.
  • Lo sviluppo delle competenze socio-emotive nei ragazzi riduce il bullismo nelle scuole del 37% e migliora l’apprendimento del 55%.

Se sei interessato allo sviluppo della tua Intelligenza Emotiva, Contattami